News

05/05/2019

I Carpanelli Warriors salutano l'Alfheim Field con la miglior partita del campionato malgrado la sconfitta finale

A Bologna passano i Guelfi Firenze con il risultato finale di 34 a 28.
I toscani , in virtù di un terzetto di stranieri di primissimo ordine, in grado di convogliare su di sé la grandissima parte del gioco d'attacco, ottengono la quarta vittoria su sei incontri e continuano la loro marcia verso la post season.

Diverso per i Blue che, con la sesta sconfitta consecutiva, non riescono a muovere la classifica ma questa volta sono stati in grado di costruire un gioco offensivo diversificato che ha creato qualche grattacapo agli avversari.
I Carpanelli Warriors hanno realizzato 4 td (2 di Flanders, ed uno di Cira e Berezan), ma quello che il solito folto pubblico della Lunetta Gamberini ha potuto verificare è stata la crescita dell'intero reparto offensivo che ha così consentito all'arcigna difesa felsinea di poter riprendere più fiato per cercare di arginare la potenzialità dell'attacco avversario.

E' stata una bella partita giocata senza timore da ambo le parti.
I due coaching staff hanno introdotto alcune novità per cercare di mettersi in difficoltà reciprocamente e questo ha giovato allo spettacolo sul campo.
Alla fine i guerrieri hanno dimostrato che valgono la prima divisione, malgrado la classifica non dia loro merito alcuno.

E proprio la classifica sarà il vero obiettivo delle ultime due trasferte che vedranno i Blue a Bergamo domenica 12 e a Torino sabato 18 maggio.
Sarà proprio tra queste tre formazioni, probabilmente le tre escluse dai playoff, che si giocherà un torneo a sé, per evitare l'ultima posizione che, al di là della necessità espressa anche dalla federazione di poter tornare presto ad una campionato con 12 contendenti, rappresenterebbe comunque il team che merita meno degli altri il ruolo di protagonista in Division I°.

Questo è il vero obiettivo che la società aveva richiesto ai giocatori sabato sera, ed è anche quello che hanno risposto i ragazzi in campo con la propria prestazione.
La determinazione e la concentrazione sono continuate per tutti i quattro quarti quasi a presagire che anche la forma fisica stia crescendo costantemente proprio in vista del rush finale che varrà la stagione per due delle tre formazioni coinvolte.

Un grazie di cuore al pubblico guerriero per il calore e la vicinanza dimostrata per tutte le quattro partite casalinghe del campionato.
Ora i Carpanelli Warriors andranno a cercare di meritarsi il loro ruolo lontano da casa, sicuri però di poter contare, anche a distanza, sull'affetto e la spinta di tanti amici che li attenderanno all'Alfheim Field sempre nel ruolo di protagonisti del football americano italiano.

Ufficio Comunicazione Carpanelli Warriors

03/05/2019

Sabato sera l'ultima uscita casalinga dei Carpanelli Warriors 2019

Sabato, come abitudine sempre alle ore 21, all'Alfheim Field di via degli Orti i guerrieri ospiteranno quello che, in altre discipline sportive, viene chiamato il derby dell'Appennino.
Arriveranno i Guelfi Firenze, forti di un record di tre vinte e due perse, ma soprattutto potenziati da un gruppo di allenatori e giocatori americani di primissimo livello.
I toscani hanno ambizioni differenti rispetto a quelle dei ritornati in Division I° dei Blue bolognesi.

A Firenze, gli investimenti sostenuti anche oltre oceano, fanno capire bene quanto la società viola abbia le idee molto chiare per la post season.
Dall'altro lato, i Carpanelli Warriors che non possono nascondere un po' di delusione nelle prime cinque uscite (tutte sconfitte) e che a questo punto li ha obbligati a modificare i piani di volo con l'aereo ancora in viaggio.
La consapevolezza che il valore del Team sia superiore a quello che dice la classifica c'è ancora tutta.
L'uscita di domenica scorsa a Parma ha confermato la crescita che stanno attraversando i giocatori. Però è anche vero che questo livello di gioco gli allenatori se lo aspettavano già da prima, ma diverse sfortune ed errori commessi hanno un po' ridimensionato le aspettative.

Durante i mesi invernali di preparazione l'obiettivo individuato da società e coaching staff era quello della salvezza. In qualità di appena arrivati dalla seconda divisione, i guerrieri avrebbero avuto il chiaro e condiviso compito di arrivare dal primo all'ottavo posto della classifica della regular season, quindi di lottare per non arrivare in ultima posizione.

Questo perché proprio gli ultimi, pur se in presenza di una richiesta del movimento federale di restare in Division I° per tornare ad allargare il numero delle partecipanti riportandolo a 12 formazioni, avrebbe avuto comunque il significato di meritare meno degli altri il posizionamento nel Gotha del football.

Poi, man mano che si allestiva la squadra 2019, la sensazione che il gruppo, ancora in attesa degli stranieri, potesse esprimere qualcosa di più del semplice consolidamento del ranking, andava prendendo sempre più piede. L'obiettivo tendeva ad alzarsi, magari anche verso la possibilità di poter rientrare nel novero delle prime 6 contendenti con accesso automatico ai playoff.
Poi, gli infortuni accaduti a uomini chiave e la forza degli avversari, hanno complicato tutto il progetto.

Oggi gli occhi della società sono puntati su tre confronti il primo dei quali contro Firenze, nel quale i giovani di Coach Longhi dovranno maturare ulteriore consapevolezza dei propri mezzi per poi poter arrivare all'epilogo finale nelle due ultime uscite in trasferta contro i Lions Bergamo e i Giaguari di Torino, dirette concorrenti per le tre posizioni finali del settimo, ottavo e nono posto di classifica.

Sabato sera sarà un confronto che gli allenatori ed i giocatori affronteranno a viso scoperto contro un avversario con più frecce a disposizione, ma guai a sottovalutare un avversario, ferito, un po' sì, ma ancora assolutamente letale e desideroso di arrivare al confronto finale che determinerà in quale parte aver il diritto di restare: tra i primi o i secondi.

Sabato 4 maggio ore 21 in casa, i Carpanelli Warriors avranno bisogno del pubblico che li ha seguiti alla grande nelle altre tre uscite e, come sempre, la serata guerriera sarà un motivo per passare una serata di agonismo e passione sportiva al fianco dei propri ragazzi.

Ufficio Comunicazione Carpanelli Warriors

29/04/2019

I guerrieri non passano a Parma; 35 a 15 per i Panthers.

I Carpanelli Warriors sapevano bene che l'impegno di domenica scorsa sarebbe stato di quelli "ai limiti delle possibilità".

Malgrado ciò i ragazzi di Coach Longhi hanno cercato di dare il massimo che non è bastato contro una formazione in grado di schierare grandi giocatori ed allenatori e soprattutto che non nasconde affatto ambizioni di alta classifica soprattutto da quando il proprio pacchetto USA è stato decisamente rinforzato.

21 a 13 alla fine della prima metà di gioco per i padroni di casa, con finalmente di ottimi TD del runningback James Flanders con due corse da quasi 120 yards in totale.

Poi il ritorno delle pantere ha complicato la vita alla difesa dei Blue che hanno alternato grandissime giocate (una safety corale finalizzata da Andrea Mirenda) a qualche colpevole lettura nelle tracce dei ricevitori avversari.

In ogni modo Bologna esce a testa alta e dimostra che, seppur azzerate le possibilità di entrare tra le prime sei della classifica, è certamente in grado di lottare per le migliori posizioni di quelli che non andranno nei playoff, non volendo affatto risultare, alla fine dei giochi, la nona squadra su nove formazioni.

L'obiettivo salvezza passerà dalle ultime due uscite a Bergamo e a Torino contro Lions e Giaguari, dirette interessate per la sopravvivenza nella massima serie.
La Division I° ha dimostrato di avere uno scotto da pagare. Gli errori e le sfortune dell'inizio del torneo hanno presentato un conto salato.

Con un record di 0/5 i Carpanelli Warriors oggi vedono la schiena del gruppo, ma le somme si tireranno alla fine della regular season, e sarà solo quello il vero momento di fare bilanci e prendere decisioni. Oggi il Team è quello che abbiamo visto a Parma e che ha lottato contro un'altra formazione tra le più quotate del torneo.

Questo è già più che sufficiente per avere tutte le carte in regola per affrontare le ultime tre gare con ancora maggiore determinazione, ad iniziare già sabato prossimo, 4 maggio, quando alle 21 arriveranno all'Alfheim Field i Guelfi Firenze, un altro Team di grandi abizioni e di acclamati americani che stanno dando grandi grattacapi ad ogni avversario affrontato.
Sarà un piacere vederli alla Lunetta Gamberini, ma non sarà loro regalato nulla perchè i Blue ci crederanno fine alla fine.

Ufficio Comunicazione Carpanelli Warriors

27/04/2019

I Carpanelli Warriors a Parma contro il blasone dei Panthers.

Quinta uscita stagionale dei Blue che torneranno sul manto erboso del Lanfranchi di Moletolo di Parma che li ha visti, lo scorso luglio, vincere alla grande il Silver Bowl.

Ed è proprio da quel tardo pomeriggio che sono iniziati i lavori per affrontare, nel 2019, il Campionato di élite del football americano.

Dopo parecchi mesi di lavoro, la statistica del torneo non dà ragione ai ragazzi di Coach Longhi.

Con nessuna vittoria a proprio favore, assieme ai Giaguari Torino, i bianco/blu sono in coda a tutti, ma in cuor loro molti sanno che avrebbero potuto meritare qualcosa di più.

E' chiaro che gli errori li commette chi gioca e pertanto è il Team che ha sbagliato, ma tutti, allenatori e dirigenti compresi, sanno di aver vissuto la prima metà della stagione regolare piena di situazioni molto sfortunate, le quali, sommate agli sbagli dei singoli atleti, hanno creato questa situazione di classifica.

Si sa che non sono i Panthers gli avversari sui quali fare il campionato, ma è anche vero che è proprio giocando contro i forti che si possono fare le cose migliori.
Questo è l'augurio dell'intero popolo guerriero: dare il 100% su ogni azione ed uscire dal Lanfranchi sapendo di meritare alla grande la Division I° e continuare a lottare in ogni situazione.

Alle 15 il KO ed i Carpanelli Warriors saranno pronti come non mai per dimostrare che ci sono di diritto e che ci vogliono rimanere a tutti i costi.

Go Blue.

Ufficio Comunicazione Carpanelli Warriors