News

21/09/2017

Warriors Combine

Dopo essere arrivati vicinissimi alla finale dell’anno scorso, avendo perso contro gli Hogs di Reggio Emilia di poco più di una segnatura, i Warriors Bologna hanno deciso di ripartire subito. In concomitanza delle attività delle giovanili, anche il team senior dei si prepara al prossimo campionato di serie A2 con un programma di offseason in palestra; il prossimo 25 settembre infatti presso il campo sportivo Dozza in via Romita a Bologna, si terranno i test fisici. Prendendo spunto dalla NFL, sono state definite le attività per testare la “solidità” dei giocatori della senior, in vista della preparazione atletica che inizierà mercoledì 27 settembre.
I test fisici saranno:
- 40 yard dash per i ruoli di: Quarter back, Running back, Wide reciever, Tight end, Line backer e Defensive back.
- 20 yard dash per i ruoli di: Defensive Lineman e Offensive Lineman.
- 3 cone drill; con questa prova si vuole valutare la rapidità, l’agilità e la fluidità dei movimenti degli atleti
- 20 yard shuttle; questa prova serve a valutare la rapidità e la capacità di cambio di direzione degli atleti.
- Bench Press
- Squat

Durante lo svolgimento di questi esercizi, i due preparatori, Mirko Mattana e Fabio Fiori,insieme agli allenatori, raccoglieranno i dati per ogni singolo atleta, per poi confrontarli con gli stessi test che saranno ripetuti a Gennaio, prima dell’inizio del campionato.
E' il primo passo che i guerrieri bolognesi hanno deciso di fare per migliorarsi. L'obiettivo è lo stesso dello scorso anno, conquistarsi sul campo il ritorno nella Prima Divisione. Verrà il giorno in cui torneranno a scontrare i caschi sulla linea di scrimmage. Per ora è il momento di crescere.

31/08/2017

Si riparte con la giovanile

Passate le vacanze estive, si ritorna sui campi di gioco per intraprendere una nuova stagione che inizia, come sempre, dal settore giovanile.

I ragazzi under 19, under 16 ed under 13 del tackle football sono pronti per una nuova esperienza.

I Warriors, anche grazie all'accordo con la società Doves che ha visto unire i ragazzi sotto la stessa maglia, saranno in grado di costruire formazioni giovanili di primo livello con la speranza di bissare il già prestigioso risultato della scorsa stagione. Non sarà facile, ma l'entusiasmo che si nota in campo già dai primi allenamenti fa ben sperare.
Contestualmente ai giovani anche il settore Flag Football ed i Masters (over 40) hanno ripreso gli allenamenti e vogliono, da subito, tornare in campo con quella goliardia che li contraddistingue.

La prima azione nella nuova stagione della Federazione (FIDAF) è stata quella di potenziare il progetto legato allo sviluppo degli allenatori di football che rappresentano il vero motore propulsivo di questo sport.
Riportiamo di seguito la notizia ufficiale della Federazione nella quale si evidenzia chi è il responsabile nazionale della SSA: parliamo di Giorgio Longhi, già Quality Coach dei Warriors che, assieme a qualche collega, aveva fatto nascere in casa guerriera la WTO (Warriors Techical Academy già qualche anno fa. E' la dimostrazione che in casa bianco/blu la strada intrapresa di puntare sullo sviluppo degli allenatori era quella giusta.
I Coach al Centro: Potenziato il Settore Sviluppo Allenatori (SSA)

La prima, grande novità targata FIDAF di questa nuova stagione agli esordi è il potenziamento del Settore Sviluppo Allenatori, un organo presieduto da coach Giorgio Longhi e istituito con l’obiettivo di seguire da vicino la preparazione, lo sviluppo e la crescita degli allenatori di football americano in Italia.

Dare maggiore visibilità a questo settore era uno degli obiettivi primari che il nuovo Consiglio Federale si era posto all’indomani del suo insediamento, ben consapevole del ruolo centrale che gli allenatori svolgono nella crescita e nello sviluppo di questo e di ogni altro sport. Da oggi è realtà e tutti i tecnici italiani avranno la possibilità di interagire direttamente e collaborare per condividere esperienze e competenze, con l’unico obiettivo di migliorare il proprio livello di preparazione e garantire ai ragazzi e alle ragazze che alleneranno un know how e una qualità didattica adeguati alla loro età e al loro livello di gioco.

Corsi, seminari, convegni, stage, il Settore Sviluppo Allenatori offrirà nel corso della stagione diversi momenti di confronto sia in aula che in campo, avvalendosi di testi, materiali multimediali e collaborazioni con qualificati professionisti di questa disciplina sportiva, sotto l’egida della nostra Federazione e del CONI.

Una pagina Facebook e, in futuro, probabilmente anche un account Instagram dedicati consentiranno la rapida diffusione di notizie e informazioni, nonché la possibilità di interfacciarsi e dialogare direttamente con docenti e colleghi, per raccogliere idee, suggerimenti e veicolare tutte le novità in ambito didattico che il mondo del football americano offrirà a livello nazionale e internazionale.

In concreto, il nuovo SSA si occuperà inoltre della formazione dei quadri tecnici della nostra disciplina in Italia, dell’organizzazione di eventi atti a promuovere lo sviluppo del football americano nel nostro Paese e dell’attribuzione, organizzazione e aggiornamento delle qualifiche tecniche.

Buon lavoro ai coach, dunque, e buona stagione a tutti!

08/07/2017

Aumenta la grande Famiglia dei Warriors.

Sono nati i GOOD OLD BOYS

Ricorderete la famosissima pellicola Blues Brothers, quando John Belushi e Dan Aykroyd si ritrovarono a suonare in un locale stile western?
In quella occasione la band carpì il nome di Good Old Boys, i bravi vecchi ragazzi, coinvolti in una storia di grande passione per un fine benefico.
E così, prendendo spunto da questa vecchia storia, già una quarantina di ragazzi over 45 hanno fondato un team di football americano per persone "esperte" che sta richiamando ex atleti da tutta la regione Emilia-Romagna.
Scopo dell'iniziativa è proprio quello di partecipare al Campionato Italiano Master di Football 2017.
Fino a ieri esistevano altri quattro team in Italia: Veterans Grosseto, Old Lions Bergamo, Masnada Savona e Pretoriani Roma.
Oggi è arrivato il quinto team nazionale, appunto i Good Old Boys, farm team dei Warriors Bologna.

Lo scopo del gruppo è proprio quello di divertirsi, praticare ancora uno sport amato e giocato per tanti anni, ritrovare vecchi amici sparsi in giro per l'Italia e dedicare eventuali entrate provenienti dall'organizzazione di partite alla beneficenza, proprio come i mitici Blues Brothers.
Anima del progetto Alberto Calbucci, coinvolto nel gioco attivo fino allo scorso anno, ma innamorato di questa disciplina fino anche a trasmetterla al figlio Tiberio, classe 2000, middle linebacker dei Warriors Bologna e della Nazionale Under 19 in partenza per i Campionati Europei di Parigi.
Alberto Calbucci, oggi titolare di un allevamento di cani di razza Beagle nelle colline cesenate, ama il football al punto di catalizzare attorno a sé amici che con la palla lunga un piede hanno passato molti anni di agonismo e passione.
I Warriors hanno naturalmente accettato con piacere questa opportunità; da un lato potranno contare su iscritti che andranno dagli 11 ai ..... anta anni, dall'altro questa iniziativa costituisce un ulteriore consolidamento della posizione di società leader sul territorio per l'attenzione espressa attorno a questa disciplina.

Sono già iniziati gli allenamenti e le prime dimostrazioni sul campo.
Il prossimo 23 luglio, una selezione dei G.O.B. guerrieri, raggiungerà Castelgiorgio per unirsi ai Veterans Grosseto per un incontro contro i Pretoriani Roma. Un modo per aiutare chi ne ha bisogno, per praticare dello sport e per riconfermare che i Vecchi Bravi Ragazzi emiliani-romagnoli hanno ancora tanto da dire su questo sport e sulle emozioni che lo stesso è in grado di regalare.

Take Care Good Old Boys !

02/07/2017

La FIDAF istituisce la prima Hall of Fame del Football Americano in Italia.

Un guerriero ammesso a questo grandissimo onore: Giorgio Longhi

Dopo innumerevoli tentativi e richieste a riguardo negli anni passati, la Federazione ha istituito la “Fidaf Hall Of Fame” (FHOF), per celebrare nel miglior modo possibile chi, negli anni, ha rappresentato e rappresenterà il Football Americano in Italia.

Nella serata di sabato 8 luglio, prima del kick off dell'Italian Bowl programmato alle ore 21.00, verranno presentati i primi dieci nominativi selezionati dalla Commissione FHOF, formata dai due Consiglieri Federali e da dieci “Saggi” (personaggi facenti parte della storia del FA in Italia fin dalle origini).

Per un criterio di equità, dovendo condensare molti anni a partire dal 1980 in poi, nel 2017 sono stati inseriti 10 nominativi, mentre dal 2018 in avanti si procederà a selezionarne tre all'anno.

Il criterio di scelta abbraccia ogni categoria: Atleti, Dirigenti, Coach, Tecnici, Arbitri e Benemeriti.

I primi ad avere l'onore di poter scrivere il proprio nome nella Hall of Fame italiana, e che verranno ricordati e premiati a Vicenza sono, in puro ordine alfabetico:

Bruno Beneck – Giovanni Colombo – Giulio Felloni – Robert Frasco – Giorgio Longhi – Marcello Loprencipe – Alberto Marcucci – Giorgio Mazzucchelli – Raymond Semko – Giovanni Pietro Zoncati.

E così anche i Warriors contribuiscono a scrivere la storia del football con un proprio rappresentante inserito nel Gotha di questa disciplina.

Giorgio Longhi, giocatore, prima, allenatore poi, non poteva certo mancare in questo elenco che passerà alla storia dell'Italia dello Sport.

Giorgio, il "Sergente di Ferro" guerriero, ha raggiunto risultati sia sul campo che sulla sideline davvero invidiabili, sia in Italia come in Europa ed anche negli Stati Uniti dove, nel 2014 ha ricoperto il ruolo di Head Coach del World Development Team la selezione di tutti i giocatori del mondo che ha incontrato gli Stati Uniti.

Complimenti Giorgio; un grande onore guerriero !

Ufficio Comunicazione Warriors Bologna